CORONAVIRUS - sesta Comunicazione

CORONAVIRUS - Sesta Comunicazione

 

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 52 del 1 marzo 2020 è stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri di pari data avente ad oggetto “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23/02/2020 n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

 

Con detto Decreto si dispone che:

Art. 1 Zone Rosse(Area del basso Lodigiano):

  • comma 1 lettera a): divieto di allontanamento dai Comuni cui all’allegato 1 del Decreto da parte di tutti gli individui comunque ivi presenti;
  • comma 1 lettera b): divieto di accesso di cui all’allegato 1 del Decreto;
  • comma 1 lettera c): sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi aperti al pubblico.

Art. 2 Zone gialle(tutto il resto della Lombardia):

 

  • comma 1 lettera a): sospensione degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina fino all’8 marzo 2020 in luoghi pubblici o privati. Resta consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni nonché delle sedute di allenamento, all’interno di impianti sportivi utilizzati a “porte chiuse”, nei Comuni diversi da quelli di cui all’allegato 1 del Decreto. E’ fatto divieto di trasferta dei tifosi residenti nelle Regioni e nelle Province di cui all’allegato 2 per la partecipazione ad eventi e competizioni sportive che si svolgono nelle restanti Regioni e Province;
  • comma 1 lettera c): sospensione fino all’8 marzo 2020 di tutte le manifestazioni organizzate, di carattere non ordinario, nonché degli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelle di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali ad esempio, grandi eventi, cinema, teatri, discoteche, cerimonie religiose.
  • comma 3 lettera a): prevede che nella sola Regione Lombardia e nella sola Provincia di Piacenza si applica altresì la sospensione dell’attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza, centri culturali, centri sociali, centri ricreativi.

Art. 6 disposizioni finali:

 

  • comma 2 prevede che cessino di produrre effetto ogni ulteriore misura anche di carattere contingibile urgente, adottato, ai sensi dell’art. 3 comma 2 del Decreto Legge 23/02/2020 n. 6.

La Presidenza Nazionale del Centro Sportivo Italiano con propria comunicazione del 1 marzo 2020 ha richiesto, nel rispetto massimo della salute di tutti, di proseguire con il fermo già in essere delle attività sportive sul territorio, fino a comunicazione contraria.

 

Alla luce di quanto sopra la Presidenza Regionale del Centro Sportivo Italiano CSI Lombardia, in linea con i comitati territoriali, ha deciso la sospensione di tutte le manifestazioni, delle gare ufficiali e delle attività sportive fino all’8 marzo 2020 compreso sia a livello regionale che a livello territoriale.

 

In relazione alla possibilità di svolgere sedute di allenamento promosse dalle singole Associazioni Sportive Dilettantistiche affiliate, operanti nelle aree regionali classificate come “gialle”, quindi ad esclusione delle aree “rosse” (zona del basso Lodigiano interessata), ove permangono tutte le totali restrizioni già in vigore, le stesse dovranno rigorosamente attenersi, a quanto previsto dall’art 2 comma 1 lettera a) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 01/03/2020, nonché porre in essere tutti i comportamenti di prevenzione previsti dal Ministero della salute. Si sottolinea e si ricorda che il mancato rispetto delle norme previste costituisce violazione a rilevanza penale (Art. 650 C.P.) con pesanti sanzioni per i trasgressori.

 

Per quanto attiene agli impianti sportivi situati negli Oratori Lombardi, il Comitato Regionale CSI Lombardia e i relativi Comitati Territoriali  si allineano con quanto deciso dalla Conferenza Episcopale Lombarda in ordine alla chiusura degli Oratori fino al 08/03/2020, con la totale sospensione delle attività sportive all'interno degli stessi.

 

L'ufficio Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri con comunicazione del 02/03/2020 ha precisato che quanto indicato all'art. 2 comma 1 lettera a) è relativi agli atleti tesserati agonisti e che la sospensione prevista dall'art. 2 comma 3 dell'attività di palestre, centri sportivi, piscine e centri natatori, riguarda soltanto lo sport di base e l'attività sportiva in genere, svolta all'interno delle predette strutture ed è limitata alla Regione Lombardia e alla Provincia di Piacenza.  

Per quanto attiene l'attività sportiva regionale, come già comunicato, la II Prova del Campionato Regionale di Judo CSI Lombardia, prevista per l’8 marzo a Berzo Inferiore BS, è già stata riprogrammata per domenica 5 aprile 2020, sempre presso la palestra di Berzo Inferiore BS.

 

Agrate Brianza, 02/03/2020

 

 

 

news 2mar2020 dm