Coronavirus - quarta comunicazione

Coronavirus - Quarta comunicazione

 

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 47 del 25/02/2020 è stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri di pari data avente d’oggetto “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23/02/2020 n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

Il Comma a) dell’art. 1 del citato Decreto testualmente recita: “In tutti i Comuni delle Regioni Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto, Liguria e Piemonte sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati.

Resta consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni,nonché delle sedute di allenamento, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, nei Comuni diversi da quelli di cui all’allegato 1 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23/02/2020 richiamato in premessa".

L’art. 3 – Disposizioni finali – prevede:

“1. Sono confermate e restano in vigore con l’integrazione di cui all’art. 1 lettera a), le disposizioni contenute nelle ordinanze adottate dal Ministro della Salute d’intesa con i Presidenti delle Regioni Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte e Veneto il 23/02/2020 nonché l’ordinanza adottata dal Ministro della Salute d’intesa con il Presidente della Regione Liguria del 24/02/2020.

2. Le disposizioni del presente Decreto producono il loro effetto dalla data odierna e sono efficaci, salvo diverse previsioni contenute nelle singole misure fino al 01 marzo 2020 compreso. Fatto salvo quanto previsto dall’art. 2 Comma 2, restano ferme le previsioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23/02/2020”.

 

Il CSI Nazionale, ha reso noto sul proprio sito www.csi-net.it che “.... per quanto riguarda l’attività sportiva CSI, saranno le singole Commissioni Tecniche Regionali, e in subordine quelle Territoriali, a decidere se e quando ripartire con le attività, e in caso positivo riformulare i calendari tenendo conto delle restrizioni imposte dal Decreto” del 25/02/2020.

 

Ad oggi laRegione Lombardia, soggetto giuridicamente titolato ad operare in materia di Sanità, nelle FAQ descrittive, applicative ed interpretative dell’ordinanza Coronavirus del 23/02/2020, a firma congiunta del Ministro della Sanità e del Presidente della Giunta Regionale, nonché del Decreto Regionale n. 498 del 24/02/2020, riporta ancora, alla data attuale, le limitazioni per le attività ludico sportive già indicate nella Terza comunicazione del CSI Lombardia relativa al Coronavirus, inviata a tutti i Comitati e pubblicata sul sito regionale CSI Lombardia in data  25/02/2020.

 

Alla luce di quanto sopra la Presidenza Regionale Centro Sportivo Italiano Comitato Regionale CSI Lombardia, anche in relazione alle Ordinanze Sindacali che molti Sindaci hanno emesso a maggior restrizione delle norme Governative e Regionali, e considerando le difficoltà di poter disputare manifestazioni e incontri sportivi “a porte chiuse”, in assenza di specifiche modalità applicative, ha deciso, in linea con i Comitati Territoriali, la sospensione di tutte le Iniziative, le Manifestazioni, delle Gare Ufficiali e delle Attività Sportive fino al 01 marzo 2020 compreso, sia a livello Regionale che a livello Territoriale.

 

Per quanto attiene alle singole Associazioni Sportive Dilettantistiche affiliate, operanti nelle aree regionali classificate come “gialle”, quindi ad esclusione delle aree “rosse” (zona del basso Lodigiano interessata), ove permangono tutte le totali restrizioni già in vigore,  le stesse potranno, salvo eventuali Ordinanze Sindacali locali di chiusura degli impianti, disposizioni delle Diocesi in ordine agli Oratori e relativi impianti e, soprattutto, previo recepimento delle disposizioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25/02/2020 da parte della Regione Lombardia, effettuare allenamenti “a porte chiuse”, ricordando che le violazioni alle Ordinanze Governative e Regionali costituiscono fattispecie a possibile rilevanza penale.

 

Si conferma pertanto che, per quanto riguarda le gare regionali già previste per il 01 marzo 2020 a Landriano PV (prima Prova Regionale Corsa su Strada CSI) e a Brescia BS(seconda Prova Regionale di Nuoto CSI), le stesse sono sospese.

La seconda Prova del Campionato Regionale di Judo CSI Lombardia, prevista per l’8 marzo a Berzo Inferiore BS e lo Stage relativo ai test atletici per Arbitri di Calcio a 5, Calcio a 7, Calcio a 11, Pallavolo e Pallacanestro previsto a Pedrengo BG il 14 marzo, sono rimandati ad altra data.

 

Con successive comunicazioniil Responsabile Tecnico Sport Individuali e il Responsabile dell’Area Formazione del CSI Lombardia forniranno maggiori e più dettagliate informazioni in ordine alla programmazione delle gare e delle iniziative formative regionali previste per le prossime settimane.

 

Il Comitato Regionale rimane a disposizione per ogni eventuale richiesta di chiarimento.


 

 

 

 

news 27feb2020 dm