MI Weekend solidarieta'

I Gruppi arbitri uniti in un progetto di solidarietà

Per la prima volta accomuna tutti i direttori di gara

 


 

Sabato 12 e Domenica 13 maggio saranno due giornate molto importanti: come ogni anno, infatti, gli arbitri devolveranno il corrispettivo di una diaria arbitrale a favore di un progetto di solidarietà e quindi arbitreranno motivati non solo dalla passione ma anche dalla solidarietà verso i meno fortunati. L'aspetto pIù importante che merita di essere sottolineato è che quest'anno tutti e tre i gruppi arbitrali, pallavolo, pallacanestro e calcio, hanno deciso di sostenere il medesimo progetto intitolato "Donne Guerriere". Si tratta di un progetto, promosso da una associazione Onlus, che mira a sostenere economicamente mamme che, oltre ad avere un figlio con disabilità che le costringe a lottare ogni giorno contro le avversità che situazioni di questo tipo comportano, si trovano a dover lottare loro stesse con un tumore. Sono donne colpite due volte e quindi "donne guerriere" perchè non si arrendono mai.

“Personalmente – dichiara Lara Spoto, Responsabile del Gruppo arbitri Pallavolo - sono contenta che calcio e pallacanestro abbiano accolto la nostra proposta di sostenere questo progetto e che il weekend della solidarietà ci vedrà impegnati tutti a favore di una sola causa. Certamente quanto raccoglieremo tutti insieme servirà a queste donne per rendere un po' meno doloroso il loro percorso di vita. Se potremo alleviare le preoccupazioni o le sofferenze di queste donne e delle loro famiglie, avremo raggiunto il nostro scopo: aiutare il prossimo”.

“Ho trovato subito interessante questa iniziativa di solidarietà proposta dalla Sezione Pallavolo, - dice Vincenzo Sica, Responsabile del Gruppo arbitri Pallacanestro - ricevendo pronta risposta positiva da tutto il gruppo. Credo che un gesto del genere, realizzato in maniera unitaria da tutto il mondo arbitrale del CSI, esprima appieno quel messaggio di condivisione d’intenti del nostro Comitato.

Inoltre, grazie anche all’unione delle forze, il gesto raggiungerà un risultato numerico maggiore a favore di queste donne che, più che mai nel weekend della Festa della Mamma, riceveranno una piccola attenzione per la battaglia che combattono ogni giorno”.

 

 

 

news 8mag2018 dm