VA OrMa la Volley Tim Cup è tua

Or.Ma., la Volley Tim Cup è tua

 

SOMMARIO:

Impresa delle ragazze dell’oratorio di Varese nella selezione provinciale domenica 10

Le under 15 di Masnago hanno beffato le favorite del Viva Volley di Locate Varesino

 

La Volley Tim Cup fase provinciale dice… Oratorio Masnago Bianca! Sono state proprie le ragazze di questa società a trionfare dopo un’intera giornata di sfide, che ha visto il suo atto conclusivo presso il palazzetto dello sport di Carnago. Fra gli applausi e i cori di un pubblico caldissimo, fra lo sgomento di molti, in primis delle dirette interessate che alla fine dichiareranno “Tutto avremmo pensato tranne di vincere”, una vittoria di “tutto cuore”, ottenuta sulle più quotate atlete della società Viva Volley di Locate Varesino.

Ma andando con ordine la domenica sportiva del 10 gennaio ha preso avvio alle ore 9 in due palestre zonali con le fasi eliminatorie. Nello specifico il girone A ed il girone C hanno occupato i campi delle scuole di Carnago di via Rugabella, mentre gli altri due raggruppamenti (B e D), si sono battuti presso l’oratorio di Caronno Varesino. Nella canonica formula di gare alla meglio dei tre set (da 15 punti), ecco che le under 16 non hanno risparmiato bagher, palleggi e schiacciate, oltre uno spirito di squadra ammirevole, per cercare di prevalere sulle avversarie, e conquistare l’accesso alle semifinali. Nel primo gruppo, quello composto da Oratorio Arnate B, Oratorio Masnago Blu e Oratorio Gorla Maggiore, sono state proprio quest’ultime a prevalere, guadagnandosi così un posto fra le prime quattro. Di fronte, nella fase successiva, hanno avuto le giocatrici della Viva Volley di Locate Varesino A, brave ad avere la meglio sull’oratorio San Maurizio di Cassano Magnago e sull’oratorio San Giovanni Bosco di Caronno Varesino. A primeggiare nel girone B è stata l’altra formazione di Locate Varesino (Viva Volley B), che nella prima fase se l’è vista con Arnate A e San Giovanni Bosco Caronno Pertusella. Infine le vincitrici: Or.Ma Bianca, prima di approdare alle semifinali, si è imposta su Cairate (oratorio San Luigi) e Fagnano Olona (oratorio San Stanislao). Intervallati anche dalla pausa pranzo, i gironi si sono conclusi intorno alle ore 15, poi recuperate borse, ginocchiera e l’amata palla a spicchi, si è saliti in auto direzione Palazzetto dello Sport. Se fino ad allora la spensieratezza aveva avuto la meglio sull’ansia, dalle 16 in poi, ora in cui si è dato avvio alla prima semifinale, la tensione ha iniziato ad essere palpabile, a scapito di un gioco poco lucido, quanto meno nelle prime battute. Ma rotti gli indugi, ecco che tutta la verve di ragazzine innamorate del volley è venuta fuori, tant’è che entrambe le semifinali sono state combattute punto a punto.

Nella prima, Viva Volley è dovuta ricorrere al terzo set per sconfiggere 2 a 1 Gorla Maggiore (16-14, 12-15, 15-12), e nel match successivo anche Masnago ha vinto per 2 a 1 su Locate Varesino B (15-8, 14-16, 15-11). Poteva forse essere da meno la finalissima? Assolutamente no, e così con negli occhi la gioia di “poter giocare ancora” unita alla speranza di “non dover interrompere tutto sul più bello”, la “partita delle partite” ha preso avvio. Il primo set chiusosi sul 15–8 per Locate, sembrava lanciasse “le ragazze in verde” verso un finale già scritto e, invece, quando meno te lo aspetti, ecco una reazione di grinta e sentimento, con Masnago che prima va a prendersi il pareggio (7–15) e che poi fa sua l’impresa non mollando un centimetro nemmeno nel set decisivo, aggiudicandoselo per 12–15. Il tripudio è totale: abbracci, lacrime, sorrisi, corse e chi più ne ha più ne metta. Masnago alza la coppa e vola verso la fase regionale di questa meravigliosa esperienza chiamata Volley Tim Cup. E siamo ancora all’inizio.

M.L.

 

 

 

 

news 11gen2016 dm